Energia…libera tutti! a ValdarnoCinema

La mattinata di sabato 29 settembre del ValdarnoCinema Film Festival sarà dedicata alle energie rinnovabili ed è intitolata “Il cuore caldo della Toscana – Viaggio nelle terre della geotermia”.

Si partirà con la proiezione del docufilm Energia…libera tutti! di Bruno Santini e Leonardo Scucchi. Al termine del film ci sarà l’incontro con i due registi.

Già protagonista a fine agosto dell’XXIV edizione del Festival “L’Isola del Cinema” di Roma e a Terra Madre Salone del Gusto a Torino, il docufilm è prodotto da Co.Svi.G (Consorzio Sviluppo Aree Geotermiche) con il supporto di Enel Green Poweper la regia di Bruno Santini e Leonardo Scucchi.

Il docufilm racconta in modo originale l’attuale e promettente sviluppo economico nella Toscana dal cuore caldo dove la geotermia, fonte inesauribile di energia pulita, è anche alla base di “imprese green” – riunite nella “Comunità del Cibo ad Energia Rinnovabile” fondata da CoSviG, Slow Food Toscana e Fondazione Slow Food per la biodiversità – che utilizzano il calore geotermico nella trasformazione dei prodotti agricoli, nell’artigianato, nella ricerca e in tanti altri campi d’interesse strategico.

Il docufilm, della durata di 45 minuti, esplora, scopre e svela la Toscana geotermica attraverso il gioco del nascondino, lungo un itinerario tra le province di Pisa, Siena e Grosseto, che va da una centrale all’altra, da una manifestazione naturale a uno dei parchi caratteristici della natura geotermica, meraviglie narrate dalla bellezza delle immagini e dalle voci di esperti, conoscitori del territorio, rappresentanti delle aziende e delle istituzioni, ognuno con storie e mestieri diversi ma tutti accomunati dalla competenza e dalla passione per la geotermia.

In Toscana Enel Green Power gestisce il più antico complesso geotermico del mondo, detiene il know how internazionale della geotermia e in Toscana conta 34 centrali geotermoelettriche (per un totale di 37 gruppi di produzione) dislocate tra le province di Pisa, Siena e Grosseto. Gli oltre 6 miliardi di KWh prodotti in Toscana, oltre a soddisfare più del 30% del fabbisogno energetico regionale, forniscono calore utile a riscaldare più di 10mila utenti residenziali nonché aziende, circa 30 ettari di serre e caseifici e contribuiscono ad alimentare una importante filiera agricola e turistica con oltre 60mila visite all’anno. Si tratta di risultati possibili grazie alla collaborazione con le istituzioni regionali e locali, con il Co.Svi.G. e con le aziende del territorio che utilizzano calore per i loro processi di produzione, a partire dalla Comunità del Cibo a Energia Rinnovabile.

Dopo l’incontro con i registi ci sarà una round table dove parteciperanno:

– Ing. Gino Bianchi, responsabile idroelettrico Toscana Enel Green Power

– Emiliano Maratea, referente affari istituzionali Enel Toscana

– Sergio Chiacchella, Direttore Co svi.g.

– Maurizio Viligiardi, Sindaco di San Giovanni Valdarno

 

 L’evento avrà inizio dalle ore 10 presso il Cinema Masaccio (Via Borsi 3) di San Giovanni Valdarno). Parteciperanno gli studenti delle scuole medie e superiori.

 

BRUNO SANTINI

Nato a Firenze nel 1958. Comincia la sua carriera giovanissimo, interpretando nella compagnia teatrale diretta da Dory Cei diverse commedie in vernacolo fiorentino, per poi prendere parte negli anni ottanta a spettacoli al fianco di Enrico Maria Salerno, Salvo Randone e Adriana Asti. Dal 1987 e fino al 1991 è autore e conduttore di molti programmi trasmessi su Rai Radio 2 Spazio Toscana e nella stessa sede Rai di Firenze è attore in un centinaio di radiodrammi. Attivo anche come attore cinematografico, interpreta il ruolo del sindaco in Il ciclone (1996) di Leonardo Pieraccioni, che lo dirige ancora in Fuochi d’artificio (1997), Il pesce innamorato (1999) e Ti amo in tutte le lingue del mondo (2005). Appare anche in A spasso nel tempo (1996) di Carlo Vanzina, Lucignolo (1998) di Massio Ceccherini e L’aria salata (2006) di Alessandro Angelini; partecipa anche ad una trentina di sceneggiati Rai (Il grande Caruso; Scomparsa) e Mediaset (R.I.S.; Carabinieri; Rimbocchiamoci le maniche). Come regista, firma, tra gli altri, il documentario Saluti e baci da Champs sur le Bisence, (2014) dedicato a Carlo Monni e Il ciclone…oggi (2016) entrambi distribuiti da CGHV. Presta la voce a molti spot pubblicitari e documentari ed è stabilmente tra i lettori del Libro Parlato dell’UIC. Dopo due testi di saggistica, nel 2013 inventa il personaggio di Stravideo, protagonista di libri per l’infanzia e nel 2017 dà alle stampe Si stava meglio quando si stava peggio? (ed. Sarnus) Dal 1995 conduce la trasmissione settimanale InformaCoop, realizzata dall‘Unicoop Firenze e trasmessa su varie reti locali. È, inoltre, giornalista pubblicista dal 1990.

 

LEONARDO SCUCCHI

Nato a Firenze nel 1966. Regista, produttore e giornalista, nonché anima di IMAGE Project, la sua società di produzione. Inizia l’attività nel settore televisivo nel 1979, agli albori delle tv private in Italia, quando si chiamavano “tv libere”. Dopo collaborazioni con emittenti locali fonda, nel 1983 una piccola televisione locale insieme ad un gruppo di amici, e nel 1987 Image Tv, società di service tecnici prima, e produzione poi. Dagli anni ‘90 inizia a produrre e dirigere programmi e trasmissioni televisive, acquisisce una notevole esperienza nelle produzioni “Live” (in particolare un periodo molto lungo legato allo spettacolo di intrattenimento e varietà), sia per quanto riguarda la regia che l’organizzazione di produzione. Nel 1999 l’approdo al mondo della pellicola dirigendo fiction televisiva prodotti a Cinecittà. Da 2001 inizia l’esperienza nella documentaristica, mettendo a frutto le conoscenze acquisite nei linguaggi di comunicazione visiva. Dai primi anni del 2000 esporta le sue esperienze nella produzione di immagini, in ambienti legati a grandi eventi, spettacoli di videomapping, ed installazioni museali con un innovativo mix di tecnologie e contenuti emozionali.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *